....18 personaggi in cerca d'autore!!!

martedì 19 agosto 2008

BLUES.....

LUNEDI 18 AGOSTO,ORE 22:15
Cielo stellato....temperatura sui 22/23 gradi centigradi....cave di pietra tutte intorno a noi....appassionati di musica con un'età variabile dai 20 ai 70 anni....sigaretta nella mano destra e bicchiere di vino rosso delle Cantine Domini Dauni di San Severo nella mano sinistra....atmosfera magica....siamo pronti....prima il batterista,poi il percussionista brasiliano,il bassista,il pianista,e poi arriva lui....uno dei più grandi bluesman della nostra Penisola....se non sapessimo della sua romanità,sembrerebbe uno di quei vecchi bluesman di Chicago o NewOrleans,arrivato fino ad Apricena per l'ennesima edizione di Suoni in Cava,per presentarci il suo ultimo disco....
La forma è quella dei vecchi tempi,sia la sua,sia quella di tutto il suo gruppo...come sempre sorridente,bisbiglia qualcosa al pubblico e poi parte....stasera si fa blues signori e signore....stasera si fa blues!!!!!!
Accanto a me il mio amico fraterno ZioGino,che con la sua solita e consueta calma olimpica,ad un certo punto esclama"kakkio la makkina fotografica"...eh già,manca la cosa più importante,lo strumento per immortalare tutto questo che vi ho appena descritto!!!!
Pazienza...cercheremo di fare qualche foto con il cellulare,anche se non sarà la stessa cosa!!!
Nel frattempo il concerto continua,tra assoli di Fender,di basso e percussioni...riesce a coinvolgere tutti,ed è una notizia per uno che fa blues...ad un certo punto dal pubblico qualcuno gli grida"suonaci Hey Joe",mitica canzone di Jimi Hendrix rifatta da lui qualche anno fa...il bluesman romano,serafico,risponde"no quella verso la fine...che già te ne voi annà!!!"con quella tipica inflessione romanesca che contraddistingue gli abitanti della capitale!!!!
Così si arriva piano piano ai suoi successi degli anni '70,come ad esempio Castle of Sands,sempre di Hendrixiana memoria,preceduta da un assolo di basso prima e percussioni poi che infiammano il pubblico....ed è qui che ci rendiamo conto che forse la makkina fotografica non ci serviva...è tutto impresso nella nostra memoria oramai....
Siamo al gran finale...l'intro è quello di Hey Joe di Hendrix...e,naturalmente scoppia un boato di approvazione-nel frattempo il vino da rosso è diventato bianco...e non ho fatto in tempo ad assaggiare il rosato-il pubblico e noi cantiamo,come se fossimo a Woodstock...
Arriviamo alla fine della canzone,ai ringraziamenti consueti,al gruppo che va via e che poi torna per un bis,acclamati a gran voce dai presenti...e il bis c'è...Marrakech Express,colonna sonora dell'omonimo film di Gabriele Salvatores,degna conclusione di un concerto meraviglioso!!!
E poi???poi ti aspetti che il gruppo scappi via dietro le quinte come accade di solito nei grandi concerti rock,quelli da 60 euro ad ingresso...e invece no,perchè tutti restano li ai piedi del palco,a chiacchierare con la gente,fare foto,vendere cd e dvd,come dei ragazzini diciottenni sconosciuti ai più e che hanno bisogno di soldi e,soprattutto,di pubblicità per essere ingaggiati in altre serate...
Roberto Ciotti è anche questo...e noi anche per questo,e non solo,lo ringraziamo...
LUNEDI 18 AGOSTO,ORE 23:58
Il cielo è ancora stellato,e la temperatura è sempre quella...il vino è finito...la musica si è spenta...le cave sono sempre li,pronte ad accogliere nei giorni a venire altri artisti,altre emozioni,altra musica...il sottoscritto non ci sarà,almeno fisicamente...ci rivediamo l'anno prossimo.....
Si è fatto blues questa sera,signore e signori...si è fatto blues con Roberto Ciotti....e noi possiamo tranquillamente tornare a casa,soddisfatti di un lunedi qualsiasi di agosto,che in condizioni normali non avrebbe avuto molto senso...
CALATE IL SIPARIO....
...E STATEMI BENE......


2 commenti:

ziogino76 ha detto...

Beh amico mio grande concerto ieri...grande blues...le foto con il cellulare non sono venute poi tanto male...ma tanto era di scena lui,il blues ieri sera,e non li si può fotografare...a te mba

Anonimo ha detto...

e beati voi...come la vogliamo mettere che io invece stavo lavorando a 40 gradi all'ombra???? eh??? un pò di solidarietà alla sorellina...e pure a quellopiccolodeiminitour :-))))

tatto&tatto